venerdì, febbraio 22, 2008

Ed ecco Rockit:

"[...] Un luminoso impianto jingle jangle Anni Sessanta che poggia su una calda sezione ritmica, suoni saturi e avvolgenti, coretti che si rincorrono come conigli bianchi in un sontuoso giardino vittoriano, melodie che sanno di meraviglia come la vista di certi arcobaleni inaspettati (lo sappiamo, in Primavera la pioggia è sempre dietro l'angolo...ma non è mai cupa, piuttosto fertile e generatrice): i ricordi pescano l'estatica indolenza degli Stone Roses, la dolcezza psichedelica dei Love, le visioni pop in technicolor dei Byrds [...]"


Né? roba da montarsi la testa! Grazie ragazzi.
Se volete leggere tutta le recensione di rockit, andate qua.
E mi raccomando, stasera ci vediamo al For Sale!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

bella recensione e..buon concerto stasera!
C

Anonimo ha detto...

grazie Cristiano!

p.

URSUS ha detto...

Complimenti vivissimi,alla grande!!

pibio ha detto...

GRAZIE URSUS!